Eugène Labiche citazioni umoristiche 2

bozzettoUn egoista è incapace di voler bene a un amico; ma non può fare a meno degli amici: lui da solo non amerebbe mai abbastanza se stesso.
(Eugène Labiche, 1815-1888)

Io scrivo testi teatrali e mia moglie fa scena.
(Eugène Labiche, 1815-1888)

Nel cimitero della gloria la concessione in perpetuo non esiste.
(Eugène Labiche, 1815-1888)

Una bella dote dà maggiori garanzie di una bella donna: gli amici non ve la portano via.
(Eugène Labiche, 1815-1888)

Se qualcuno vi fa qualche osservazione sulla dimensione del vostro letto, dite che aspettate ospiti.
(Eugène Labiche, 1815-1888)

Gli uomini non si affezionano a noi in funzione dei servigi che gli rendiamo, ma in funzione di quelli che loro ci rendono.
(Il viaggio del signor Perrichon (Le voyage de Monsieur Perrichon)
Commedia in quattro atti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro Gymnase il 10 settembre 1860)

Prima di caricare un uomo di un obbligo, assicuratevi con molto anticipo che non sia un imbecille.
(Il viaggio del signor Perrichon (Le voyage de Monsieur Perrichon)
Commedia in quattro atti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro Gymnase il 10 settembre 1860)

La parola d’onore… è come la neve… si scioglie al sole!
(Il misantropo e l’alverniate (Le Misanthrope et l’Auvergnat)
Commedia in un atto intervallata da canti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 10 agosto 1852)

La verità risiede in un pozzo, ma senza l’acquaiolo ci resterebbe.
(Il misantropo e l’alverniate (Le Misanthrope et l’Auvergnat)
Commedia in un atto intervallata da canti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 10 agosto 1852)

Ci sono circostanze in cui la menzogna è il più sacro dei doveri.
(Le intense passioni del capitano Tic (Les Vivacités du capitaine Tic)
Commedia in tre atti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Vaudeville il 16 marzo 1861)

La Cagnotte (atto I, bozzetto)

La Cagnotte (atto I, bozzetto), L’Heritier (1809-85); Bibliotheque de L’Arsenal, Paris, France.

La giovinezza è temporanea.
(Il maggiore Cravachon (Le Major Cravachon)
Commedia-vaudeville in un atto rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 15 febbraio 1844)

Trasudava onestà… Solo che trasudava poco.
(C’è bisogno di dirlo? (Doit-on le dire?)
Commedia in tre atti rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 20 dicembre 1872)

Ma datemi retta, insomma! Prego che siate paziente e modesta, corpo di mille fulmini! E voi neanche mi ascoltate, per la miseria!
Il fatto è che pregate… andando in bestia!
(Abbracciamoci, Folleville! (Embrassons-nous, Folleville!)
Commedia-vaudeville in un atto rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 6 marzo 1850)

E per dessert… mangeremo ostriche, corpo di mille balene!
(Un signore che ha ucciso una signora in un incendio (Un Monsieur qui a brûlé une dame)
Commedia-vaudeville in un atto rappresentata per la prima volta a Parigi al Teatro del Palais-Royal il 29 novembre 1856)

Altre citazioni sono disponibili a questo link: https://eugenelabiche.wordpress.com/2016/10/31/eugene-labiche-citazioni-umoristiche/

bozzetto

Questa voce è stata pubblicata in Eugène Labiche teatro e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.